Prodotti per la sterilizzazione medicale industriale

Confezionamento di liquidi

Wipak offre soluzioni per il confezionamento dei liquidi che sopportino sterilizzazione, trasporto, stoccaggio e rotture causate dalla manipolazione.

I prodotti sono realizzati senza l’utilizzo di PVC e consentono di raggiungere i massimi standard di sicurezza  e sterilità.

La maggior parte dei fluidi è confezionata in sacche in vinile o in plastica morbida di varie dimensioni, dai 10 ai 3,000 millimetri. Le soluzioni plastiche più comuni per le sacche primarie sono con base in PVC o polipropilene. Per il confezionamento secondario si utilizzano materiali in PP o PP/PA. Se è necessaria una maggiore barriera, sono disponibili soluzioni con strati in SIOx o AIOx. Poiché i fluidi sono sterilizzabili solo a vapore, è necessario utilizzare materiali che sopportino temperature fino a 125°C.

Invece di materiali in SiOx e AIOx, che si rompono facilmente durante il trasporto, la soluzione di Wipak è basata su uno strato di EVOH e una speciale tecnica di produzione che fornisce una solida barriera dopo la sterilizzazione.

Il più grande vantaggio è l’assenza delle aperture a forellino che si potrebbero creare nella confezione e compromettere l’efficacia del prodotto all’interno.

IL CONFEZIONAMENTO DEI FLUIDI: UNA SICUREZZA IN PIÙ PER IL PAZIENTE

Entrambe le aperture sono sul fondo della sacca quando la stessa è tenuta dritta.
Un’apertura permette l’iniezione del farmaco nel fluido e l’altra riceve l’ago dal set di somministrazione.

Le sacche hanno un confezionamento secondario per proteggere le aperture dalla polvere e altri tipi di contaminazione durante il trasporto, lo stoccaggio e l’utilizzo. Quest’ultimo deve avere alte proprietà di barriera per proteggere il fluido dall’ossigeno e altri gas. Esso contribuisce inoltre a proteggere il contenuto stesso del fluido, mantenendone stabile la concentrazione e prevenendo ad esempio l’evaporazione dell’acqua dalla confezione.

LA NECESSITÀ DI STAMPARE IL MATERIALE USATO PER LA CONFEZIONE PRIMARIA

Ogni sacca deve avere un’etichetta che fornisca le informazioni da esaminare prima di somministrare il fluido al paziente. Queste informazioni includono il tipo di fluido, la quantità in millilitri e la data di scadenza. Molti fluidi di diversi tipi sono confezionati in sacche più o meno uguali. Il fluido sbagliato potrebbe essere fatale per il paziente. Tutte le soluzioni hanno inoltre una scadenza oltre la quale non devono assolutamente essere utilizzate.

WIPAK OFFER UNA NUOVA SERIE DI CONFEZIONAMENTI SENZA PVC CON UNO STRATO DI BARRIERa PIÙ RESISTENTE RISPETTO ALLE CONFEZIONI TRADIZIONALI.

  • 1. PP 2070: Alta compatibilità per prodotti con minore barriera come le soluzioni saline e il glucosio.ESP 105
  • 2. Una combinazione di PPAP 150 XX Peel per il bottom e ESPA 100XX per il top. Materiali molto resistenti che presentano tutte le caratteristiche normalmente richieste: alta barriera, ottima tenuta, minor fragilità, buona pelabilità ecc.

GAMMA DI FILM WIPAK PER IL CONFEZIONAMENTO DEI FLUIDI

  • ESP 105
  • ESP 100 XX
  • PPAP 150 XX Peel
  • PPP 150 PeelESP 100 XX
  • PPAP and PPP (per barriere standard come il glucosio)
  • OPP 2070 e OPP 20100
  • WaloxL

a